martedì 5 marzo 2013

L'ultima notte









 
 
 
 


Parlami ora,
sulla porta del tempo,
domani scruterò
albe nuove
cercando il tuo viso
e nei giorni
echeggeranno le tue parole
nel sogno di noi.
Amami ora
e il tempo brucerà
sospeso a fili d'eterno,
mentre spasmodici
si cercano i corpi
nella fioca luce dei fuochi
che di colori
accendono l'aria.
Ascolteremo
i cuori rullare
e sarà domani
quando
si scioglierà l'abbraccio
che ha cullato
l'ultima notte
sulla porta del tempo.
 
Maria Cavallaro