sabato 24 agosto 2013

Tamerici

 
 
 
 
Rito d'amore,
di questo cuore
che ti insegue,
fra le tamerici dell'anima,
dove ti perdo
ogni tanto.
Ma sono ancora qui
e tu sospeso
alla mia malinconia,
accarezzi
la mia rabbia
e annodi paziente
la tela squarciata,
attendendo
sorrisi spenti,
a illuminare
questo viso
e gli occhi,
inghiottiti
dal mio silenzio.
 
 
 
Maria Cavallaro