domenica 7 aprile 2013

Profumo

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Mi scaldavo
al tepore
delle prime emozioni,
le ho raccolte
per serbarne il profumo
in un fiore di ghiaccio
che a volte rinasce tenero
nell'alito del vento
e indugia dolce
nel freddo della notte.
Adagiato
sul bianco della neve,
schiude i suoi petali
fasciati dal velo del tempo
e sui fianchi dell'aurora
piove il ricordo
di quel profumo
che sapeva di noi. 


Maria Cavallaro